Giornata dei cammini, grande successo sulla via dei Monasteri Regi

Domenica 4 maggio alle 9, sulla Via dei Monasteri Regi da Casali di Morfasso il numeroso gruppo dei pellegrini organizzati dall’associazione “Transitum Padi” (che cura il tratto piacentino della Via Francigena, secondo il percorso di Sigerico, dal guado di Calendasco a Chiaravalle della Colomba) si è ritrovato con un nutrito gruppo degli amici della Via dei Monasteri Regi per raggiungere Bardi.  La giornata era ideale, non troppo caldo, poco nuvoloso, leggermente ventilato e sentieri percorribili con facilità (nonostante le abbondanti piogge della settimana).

Scenari mozzafiato! Gia da Casali era possibile una vista a 180° sull’intero crinale appenninico dell’alta valdarda, dal Carameto al Moria passando per il Lama, il Menegosa(ra) e l’Obolo. Gli ampi squarci azzurri del cielo, leggermente coperto di nuvole bianchissime, contrastavano con lo scenario verde che oggi era più luminoso che mai.

giornata cammini 2014

Il folto gruppo di pellegrini ha raggiunto a piedi il valico del Pelizzone in un ora circa, camminando sull’antico tratturo, che sforando boschi e piccole radure, sbuca pochi passi dal valico dove ricomincia il cammino Francigeno detto “dei Monasteri Regi” (che da Fiorenzuola d’Arda si ricongiunge con la Via Francigena di Sigerico a Pontremoli, attraversando l’intera valdarda e valtolla).

Da quassù, superati i mille metri di quota si intravede, nella valle verso il parmense, la sagoma della lontana rocca dei Landi, il castello di Bardi che raggiungeremo tra qualche ora.

Attraversati Gazzo, Cogno di Gazzo e poi altri paesini ancora, tra boschi, radure, ampi slarghi coltivati e prati stabili in fiore. Borghi antichi con case vecchie, di sasso, alcune  cadenti altre ristrutturate, solo in parte  abitate.
La strada, solo in minima parte asfaltata è bella e si percorre con felicità (sic!) senza quasi incontrare traffico automobilistico (in tutto il percorso abbiamo incrociato 4 motocross e 3 auto).

giornata cammini 2014 2

Poi riappare la rocca dei Landi, imponente, inespugnata, antica che domina la vallata del Ceno e quella del suo affluente Noveglia.

Infine giungiamo a Bardi, nei pressi della bella chiesa parrocchiale con le sue tele preziose e il suo silenzio che invita alla preghiera. Sono le ore 13 circa. Ottima esperienza e buona compagnia. Ristoro autogestito presso la casa parrocchiale.

Nel pomeriggio visita organizzata al castello e poi concerto, nel suo cortile migliore, con il gruppo musicale piacentino Enerbia. Uno spettacolare epilogo per una gran bella giornata. Il pubblico attento e ammirato dopo aver seguito i virtuosismi canori e sonori di Maddalena, Franco e loro amici (Enerbia)  lascia il castello dove ora, sono le 22.20, si aggirano solo fantasmi e ombre…

(fonte: il blog degli amici della via dei Monasteri regi: http://viamonasteriregi.wordpress.com/2014/05/04/giornata-dei-cammini-grande-successo-sulla-via-dei-monasteri-regi/#more-326)

Annunci