L’Onda dei cammini è passata per il Transitum Padi

La Rete dei Cammini parla di noi:

In ogni caso luglio presenta un bellissimo e fitto calendario di “ONDE”….un calendario che si è “aperto” addirittura con un’ONDA…”triplice”: sabato 5 luglio, presso l’imbarco di Corte S. Andrea, un gruppo di 10 pellegrini dell’associazione “Gemellaggio Lallio e Schongeising” proveniente da Vercelli si è incontrato con un gruppo di 5 pellegrini  di Transitum Padi che, partiti da San Colombano al Lambro hanno raggiunto l’imbarco di cui sopra. Insieme hanno traghettato il Po giungendo a  Soprarivo, dove hanno partecipato a loro volta ad una grande cerimonia che ha festeggiato il passaggio del Po di San Colombano intorno all’anno 614. 

Qui c’è stato un singolare passaggio di testimone, con l’offerta di prodotti della propria terra da parte dei pellegrini bergamaschi a quelli piacentini. Il giorno successivo i camminatori di Lallio si sono incamminati verso Piacenza. Circa a metà strada sono stati accolti da altri soci di Transitum Padi che li hanno accompagnati fino in città: qui una pellegrina di Transitum Padi, docente di storia dell’arte, li ha accompagnati lungo il  tracciato francigeno all’interno della cinta muraria di Piacenza  illustrando i monumenti e le vestigia francigene che si incontrano lungo il Percorso.ondadeicammini

In realtà c’è un particolare omesso nella puntuale ricostruzione della giornata del 5 luglio da parte della Rete, che merita una menzione: il gesto generoso del pellegrino Franco. Essendosi il gommone sul quale viaggiava arenato nei pressi dell’attracco, Egli non esitava ad immergersi (cellulare compreso!) nelle acque infide e limacciose del fiume per portare in salvo i pavidi occupanti del relitto… Esempio di civiche virtù!!

Annunci