Assemblea annuale di Transitum Padi: un bilancio del 2017 e i progetti per il 2018

Venerdi 17 novembre, presso il salone della Parrocchia di San Lazzaro, si è svolta l’Assemblea annuale dell’associazione Transitum Padi alla presenza di una trentina di soci.
Nell’introdurre l’incontro a nome del Consiglio Direttivo il presidente ha sollecitato il coinvolgimento di un maggior numero di soci nella gestione dell’associazione, mettendo a questo scopo a disposizione il mandato del consiglio prima della scadenza statutaria. I diversi interventi, pur rilevando la necessità di migliorare incisivamente la comunicazione verso i soci, hanno proposto la conferma del Consiglio uscente,
integrato con quei soci che hanno già collaborato nella conduzione dell’associazione.

Nel corso dell’incontro il Consiglio ha fornito un resoconto dell’attività svolta nel corso del 2017 e formulato alcune proposte per il 2018.
L’attività dell’Associazione nel 2017 si è sviluppata lungo tre linee direttrici

Promozione della Via Francigena e delle Vie storiche
L’attività di promozione delle Vie storica perseguita attraverso :
– Il consolidamento dei rapporti con i soggetti che operano su queste tematiche: Associazione Europea Vie Francigene, Rete dei Cammini, Sentiero del Tidone, Circolo Biffulus
– L’attuazione di iniziative comuni : la giornata dei Cammini (7 maggio), Colombans Day (2 luglio), Convergenze Rete Cammini (16-17 settembre), Escursione Rocca d’Olgisio;
– La condivisione di momenti conviviali con gli amici di tali associazioni: Corona a Corte Sant’Andrea, Biffulus a Soprarivo, Rocca d’Olgisio.

Presidio del tratto piacentino della Via Francigena
Il presidio del tratto provinciale della Via Francigena è stato attuato attraverso:
– La valutazione delle criticità presenti nel percorso ( guado Trebbia per interruzione ponte verso San Nicolò, uscita da Piacenza verso Fiorenzuola, tratto Montale-Fiorenzuola, guado Chiavenna) e definizione di soluzioni
– L’esame della segnaletica sia ufficiale che “privata” presente sul percorso e dei miglioramenti da apportare.

Accoglienza pellegrini all’Ostello del Montale
L’esperienza di accoglienza dei pellegrini all’Ostello del Montale è stata sviluppata da fine marzo a fine ottobre da un gruppo di circa 8 persone con la presenza all’ostello nei pomeriggi di martedì e venerdì.
Questa attività ha permesso di venire a contatto con i pellegrini di passaggio e con le loro problematiche, oltre che con cultura diverse.
Sotto il profilo organizzativo questo intervento non ha modificato le modalità di accesso e fruizione dell’ostello (recupero delle chiavi, pulizia e manutenzione dell’ostello) che sono rimaste inalterate rispetto agli anni precedenti.

Linee di sviluppo per il 2018
L’attuazione degli impegni statutari dell’associazione richiede di formulare programmi di più ampio respiro lungo le tre direttrici sopra indicate intorno a cui chiamare ad operare nuovi soci.

Per il 2018 questo si può sintetizzare con tre obiettivi:

– Creazione di un forum di tutte gli enti e associazioni dei cammini storici operanti sul territorio (Via Abati, Via Monasteri Regi, Transitum Padi, Associazione Amici San Rocco, Bifolus, Ostello Fiorenzuola,..) che si ponga come obiettivo di migliorare la Via sul nostro territorio in termini di percorsi, segnaletica , ospitalità,…
– Proporre, come associazione, una revisione dei percorsi e dei siti di ospitalità segnalati dalle guide utilizzate dai pellegrini e studiare una piano d miglioramento della segnaletica da sottoporre agli enti locali (in primis Comune Piacenza)
– Studiare ed attuare una gestione del’accoglienza al’ostello del Montale che crei un effettivo valore aggiunto rispetto alla positiva gestione attuata in questi anni dalla Parrocchia.

L’assemblea si è conclusa con una cena a base di piatti poveri del pellegrino medioevale: zuppa di ceci, salame cotto con patate, biscotti, vino e……

Annunci