A piedi sulla francigena in città

Nella giornata del 5 maggio la pioggia insistente e l’improvviso abbassamento della temperatura non hanno fermato la pattuglia di pellegrini che si sono ritrovati sul percorso della via francigena che attraversa la città.

L’associazione Transitum Padi aveva deciso per l’occasione di promuovere la conoscenza e la valorizzazione del tratto cittadino della Via. Era prevista la partenza dal ponte del Trebbia, l’attraversamento della città e l’ arrivo a S.Lazzaro per un percorso complessivo di 6.5 km.PHOTO-2019-05-06-07-46-54

Date le avverse condizioni meteo si era deciso di lasciare una certa flessibilità circa le possibilità di inserimento sul tratto. La maggior parte di una quindicina di pellegrini si è raccolta presso la chiesa di S. Maria di Campagna. Qui si è trovato anche l’architetto Marcello Spigaroli, studioso della Via, per illustrarci caratteristiche e i simboli del cammino.

PHOTO-2019-05-06-08-56-11

Dopo la necessaria sosta per ricordare la storia e le bellezze architettoniche della basilica, si è proseguito il percorso lungo via Campagna fino a piazza Borgo. Qui una sosta presso il salone della parrocchia di S. Brigida per una dotta e interessante esposizione sull’origine della francigena e la sua importanza per lo sviluppo della città.

Il cammino è poi proseguito lungo corso Garibaldi e via Scalabrini con soste presso gli antichi borghi di S. Antonino e di S. Paolo. All’uscita della città il gruppo ha proseguito il percorso fino a S. Lazzaro. Qui nel salone della parrocchia un gradito momento conviviale ha concluso la camminata.