Sulla Francigena Renana con i pellegrini di Iubilantes

L’organizzazione di volontariato sociale Iubilantes è in questi giorni in cammino da Coira, in Svizzera, fino al Guado di Sigerico, a Calendasco, passando per Chiavenna, Como e Milano. Si tratta di un tratto della più ampia Via Francigena Renana, un percorso romeo e francigeno a tutti gli effetti, che congiunge Rotterdam a Roma.

L’associazione Transitum Padi si unirà agli amici pellegrini lombardi venerdì 23 settembre presso San Colombano al Lambro, per poi percorrere insieme a loro i 10,5 km della tappa lodigiana fino a Corte Sant’Andrea, in riva al fiume Po su splogo_vfronda lombarda, dove è prevista una merenda/cena. Il ritrovo è fissato per le ore 11 nel parcheggio dello stadio Garilli di Piacenza.

Il giorno successivo, sabato 24 settembre, Transitum Padi attenderà gli Iubilantes sulla sponda piacentina di Soprarivo di Calendasco, dove si celebrerà la chiusura del pellegrinaggio con un pranzo presso il Circolo Bifilus del traghettatore Danilo.

Per info: Flora 347.8881737

Sulle orme di San Colombano, da Milano a Lecco, in compagnia di Renzo, Lucia e Leonardo

Un percorso affacinante sulle orme di Colombano, da Milano a Lecco, in compagnia di Renzo, Lucia e Leonardo da Vinci: è la nostra proposta, aperta a tutti gli iscritti e agli appassionati di pellegrinaggi, per il primo weekend di settembre (2-4 settembre), organizzata in collaborazione con l’amico Lidio.

Il Gran Premio di Formula Uno di Monza ci impedirà il cammino da Lecco in direzione di Milano, e ci spingerà a camminare dalla grande città verso l’Adda, la direzione che seguì il manzoniano Renzo per uscire dal Ducato di Milano. I Promessi Sposi saranno uno dei riferimenti culturali che caratterizzeranno il nostro cammino: previste una sosta nell’Osteria di Gorgonzola e le visite del luogo del passaggio in barca nei prezzi di Trezzo e del Castello dell’Innominato. Leonardo da Vinci sarà l’altro personaggio storico che ci accompagnerà lungo il cammino: è prevista la visita del palazzo dove visse a Vaprio, un giro sul traghetto da lui progettato e la possibilità di ammirare le rapide che fecero da sfondo ad alcuni famosi quadri.

Questi illustri personaggi ispireranno il nostro cammino in terra lombarda, quasi completamente pianeggiante e non troppo impegnativo.

Il programma:

venerdì 2 settembre: da Milano a Inzago (26 km) – alloggio al B&B Campel
sabato 3 settembre: da Inzago a Imbersago (32 km) – alloggio all’Ostello Adda Beach
domenica 4 settembre: da Imbersago a Lecco (23 km) – rientro in treno a Piacenza

Per adesioni e info: Piergiorgio 339.1293829; info@transitumpadi.it

Guidati pellegrini italo tedeschi sul trattao piacentino della Francigena

Nei giorni scorsi alcuni soci dell’associazione  hanno accolto nella nostra città un gruppo di pellegrini in transito che hanno poi accompagnato lungo un tratto della Via Francigena nella nostra provincia.

13350465_548879628647872_1145168811153920473_o.jpg

Il gruppo composto da circa 26 persone, di nazionalità italiana e tedesca, provenienti  da due comuni gemellati Lallio in provincia di Bergamo e  Schongeising in Baviera,  era  partito qualche giorno prima da Vercelli con l’obiettivo di arrivare dopo 10 giorni a Pontremoli  percorrendo  tutto il tratto appenninico della Via Francigena.

I pellegrini sono giunti nel pomeriggio  nella nostra città all’altezza della Chiesa di Santa Maria di Campagna dopo aver attraversato il Po in barca a Soprarivo di Calendasco ed aver goduto della cucina della locanda il  Biffolus di Soprarivo.

A Piacenza, dopo la visita alla Chiesa di Santa Maria di Campagna hanno percorso il tratto originario della Francigena interno alla città IMG_1930.jpgarrivando infine a visitare il Duomo.

La mattina seguente, dopo una visita all’Ostello di San Pietro al Montale gestito dalla Parrocchia di San Lazzaro, è iniziato il cammino lungo la Via Francigena che i pellegrini hanno affrontato con l’assistenza e l’accompagnamento di alcuni soci della Associazione Transitum Padi.

Il percorso partendo da Pontenure ha toccato nell’ordine le località di Valconasso, Paderna, Montanaro, Cerreto Landi, Chero per arrivare infine a Fiorenzuola dopo aver guadato il torrente Chero  dopo la omonima località.

A Fiorenzuola i pellegrini hanno avuto modo di ammirare la bella Collegiata di San Fiorenzo sotto la guida di Don Mazzoni. Il giorno seguente il gruppo ha raggiunto, sempre in cammino, l’abitato di Castione Marchesi, per dirigersi poi verso il passo della Cisa.

IMG_1924.jpg

Il medioevo dei viandanti e dei pellegrini: due giornate di convegni

Giovedì 26 e venerdì 27 maggio 2016 presso il Palazzo Vescovile di Piacenza, si terranno due interessanti convegni sul tema degli antichi percorsi di pellegrinaggio, per i quali è già da tempo in atto il ripristino e la valorizzazione.

Questo il programma:

GIOVEDI’ 26 MAGGIO
Ore 14.30 Registrazione partecipanti

1.a SESSIONE
LE VIE DI PELLEGRINAGGIO
Ore 15 Saluti istituzionali: S. E Mons. Vescovo Gianni Ambrosio, Paolo Dosi, Sindaco di Piacenza, Associazione Vie Francigene (Presidente Massimo Tedeschi)

PRESENTAZIONE DEL CONVEGNO
Manuel Ferrari, Direttore Ufficio Beni Cultuali della Diocesi di Piacenza-Bobbio

RELAZIONI

Il viaggio come esperienza spirituale: il senso del pellegrinaggio- Roberto Tagliaferrri, Docente di liturgia Istituto Santa Giustina di Padova
Il ruolo di Piacenza nella formazione degli itinerari romipeti del medioevo – Prof. Renato Stopani, Presidente Centro Studi Romei
Monasteri, pellegrinaggi, accoglienza nell’altomedioevo in Italia centro-settentrionale – Prof. Eleonora Destefanis, Università del Piemonte Orientale
Pausa
Strade di carta e fiumi di parole: un viaggio nel medioevo letterario tra fiumi e strade del comprensorio Piacentino e delle aree limitrofe – Prof. Luciano Bassini, Centro Studi Romei
La Via degli Abati – Prof. Mario Pampanin, Università degli Studi di Pavia

VENERDI’ 27 MAGGIO
2.a SESSIONE

ARTE SULLE LE VIE DELLA DEVOZIONE

Ospitali, locande, luoghi di accoglienza nel Piacentino – Mons. Domenico Ponzini, Direttore emerito Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici Diocesi di Piacenza-Bobbio
Santi pellegrini, storia e iconografia a Piacenza – Dott. Antonella Gigli- Direttore Musei Civici Piacenza
Percorsi di fede e arte nel medioevo piacentino: le chiese – Arch. Valeria Poli, Docente estorico dell’arte
Pausa
Per Viam: un itinerario storico-artistico nel tratto parmense della via Francigena – Dott. Alessandra Mordacci, Direttore Museo del Duomo e diocesano Fidenza
Dai passi appenninici del Borgallo e di Monte Bardone alla Lunigiana – Prof. Caterina Rapetti, Università degli Studi di Parma
3.a SESSIONE
PIACENZA NEL MEDIOEVO
Ore 15.00
Percorso urbano alla scoperta dei nodi più significativi toccati dalla via Francigena.
Partenza dalla chiesa di Santa Brigida.
Trasferimento a piedi verso la Cattedrale.
Visita al Museo della Cattedrale e rievocazione del Tropo di Pasqua dal Codice 65 (Libro del Maestro), esempio di prima forma di rappresentazione sacra medievale.

Interverranno:
MARCELLO SPIGAROLI, Architetto
SUSANNA PIGHI, Conservatore Museo della Cattedrale
FAI GIOVANI – DELEGAZIONE DI PIACENZA
ENERBIA con MADDALENA SCAGNELLI

I convegni sono aperti a tutti. Per gli studenti sono previste agevolazioni previo contatto con la segreteria. Per l’iscrizione al Convegno è necessario telefonare alla segreteria organizzativa ed inviare successivamente la scheda di iscrizione allegata via mail entro il 24 maggio.

Segreteria – Ufficio Beni Culturali 0523.308351 susannapighi@curia.pc.it

 

Domenica I maggio la Giornata dei Cammini Francigeni

Ottava edizione per la Giornata nazionale dei Cammini Francigeni domenica 1 maggio. Eventi in tutta Italia: a Piacenza Transitum Padi, l’associazione culturale per la promozione della Via Francigena nel nostro territorio, organizza un cammino aperto a tutti su un percorso legato alle vie Francigene.

Da Sarmato, posto lungo l’antica via Postumia, si arriverà al Guado di Sigerico, in località Soprarivo di Calendasco, dove i pellegrini in transito sulla Francigena sono soliti attraversare il fiume Po.

Il percorso di circa 16 km si sviluppa su un terreno piano, fuori da strade trafficate, su tratti di asfalto e di sterrato. La prima parte tra campi coltivati e cascine isolate. La seconda sull’argine del Po, ancora vicino a vaste colture e allo scorrere silenzioso del fiume, fino a raggiungere il guado di Sigerico.

Ecco il programma dettagliato dell’iniziativa:
ore  7,30: raduno presso il parcheggio Cheope e partenza in pullman
ore  8,00: inizio del cammino da Sarmato, piazza del Municipio
ore 13,00: arrivo a Soprarivo di Calendasco e pranzo al Biffulus
ore 16,30: ritorno a Piacenza in pullman

Quota di iscrizione: 25 euro (10 per il solo viaggio)
Iscrizioni: info@transitumpadi.it; Flora 357 8881737 Francesco 348 2851688

Spazio 2_copertina evento_2

Flora Frazzani è il nuovo presidente della nostra associazione

Cambio della guardia al timone dei Transitum Padi: a presiedere l’associazione piancentina per la promozione della Via Francigena sarà infatti Flora Frazzani, che succede a Umberto Capelli, presidente dalla data di costituzione. A supportarla un consiglio direttivo rinnovato, formato da Francesco Gazzola, Giuliana Pozzi, Fausto Balestra e Gianni Cigalini.

IMG_6480
“Obiettivo primario dell’associazione” ha detto Flora, “è supportare i pellegrini in transito sul territorio piacentino lungo la Via Francigena. Per questo le attività saranno incentrate da un lato sulla manutenzione del percorso e della sua segnaletica, dall’altro sulla presenza dei soci presso l’Ostello San Pietro di Montale, storico ricovero per i pellegrini in viaggio verso Roma. Con particolare attenzione ai tracciati alternativi alle strade troppo trafficate in entrata e uscita dalla città”.
Prossimo appuntamento per l’associazione darà l’adesione alla Giornata nazionale dei Cammini Francigeni, che si terrà domenica 1 maggio. Quest’anno verrà percorso il tratto da Sarmato al guado di Sigerico in località Soprarivo di Calendasco. IMG_6478